Alla scoperta del vino Tuderi 2005 Cannonau IGT Sardegna

Tuderi 2005 Cannonau IGT Sardegna

Tra i vini tipici dell’isola sarda vi è proprio il Tuderi 2005 Cannonau IGT Sardegna: scopriamo tutto quello che c’è da sapore su un grande vino come questo.

Conosciamo il Tuderi 2005 Cannonau IGT Sardegna

Il Tuderi 2005 Cannonau IGT Sardegna è un vino rosso che abbraccia la filosofia Triple A: come sapere bene, difatti, questa tipologia di vini segue una filosofia importante, che rende il vino unico nel suo genere e privo di ogni tipo di sostanza chimica. I vigneti utilizzati per la produzione del Tuderi 2005 Cannonau IGT Sardegna sono collocati tra la tipica macchia mediterranea, che conferisce un sapore unico al prodotto. Come saprete bene, inoltre, durante la fase di preparazione di questi vini non sono utilizzati i lieviti; il processo di preparazione richiede una lunga macerazione delle uve ed affinamento che si svolge all’interno di vasche di cemento. Dopo quattro anni trascorsi all’interno di queste vasche, si ottiene per l’appunto il vino finito, caratterizzato da profumi intensi, ma anche note di spezie dolci e di ionio. All’interno, peraltro, è possibile percepire anche sentori fruttati di mirtilli, amarena e frutti di bosco. In bocca, quando lo assaggerete, potrete sentire quanto il Tuderi 2005 Cannonau IGT Sardegna sia armonioso e dolce. Insomma, si tratta sicuramente di un vino pregiato, dove l’aspetto naturale viene messo in primo piano: il viticoltore, difatti, cerca di prendersi cura delle sue uve, in maniera naturale – senza usare pesticidi o antiparassitari chimici – e non effettua neppure il filtraggio (sarà normale trovare qualche residuo all’interno della bottiglia) così da poter ottenere un prodotto di ottima qualità!

Come abbinare il vino Tuderi 2005 Cannonau IGT Sardegna

Ora che conoscete qualche caratteristica in più circa questo vino tipico della Sardegna, desideriamo offrirvi qualche accortezza per quanto concerne la temperatura di servizio e gli abbinamenti con i piatti. Questo vino, caratterizzato da un tenore alcolico di 15% vol., deve essere bevuto ad una temperatura compresa tra i 13°C ed i 15°C; vi suggeriamo di aprire la bottiglia qualche minuto prima, così da farlo ossigenare. Mi raccomando, a non servire il vino molto più caldo o freddo, poiché rischierete di compromettere il sapore ed annientare tutti i sentori piacevoli presenti all’interno. In generale, si lascia bere in maniera gradevole con tantissimi piatti, ma secondo noi potrete gustarlo nel migliore dei modi insieme alla carne rossa.