Perledigusto.it

Esperienze gastronomiche con l'Italia del Gusto

Champagne e bollicine

champagne e bollicine

Brindiamo con lo champagne e le bollicine

Sorseggiare un buon champagne o delle bollicine è sempre un piacere: conosciamo un po’ di più insieme circa a queste bevande alcoliche che troviamo spesso in tavola in occasione di festeggiamenti.

Lo champagne e le bollicine, un mondo da scoprire

Quando si parla di bevande alcoliche e non di un semplice vino, non si può fare a meno di menzionare lo champagne e le bollicine (ad esempio, il prosecco), prodotti che in Italia e all’estero sono molto apprezzati per il loro gusto raffinato. Iniziamo parlando proprio dello champagne che si contraddistingue per essere un vino spumante francese oramai famoso in tutto il mondo. Rispetto ai classici vini, lo champagne presenta delle caratteristiche particolare: ad esempio, parlando della vendemmia, è effettuata in maniera manuale e l’uva deve essere correttamente matura così da poterla pigiare al meglio. Lo champagne può essere ottenuto da uva bianca, ma anche a bacca nera ed i vitigni che sono solitamente sfruttati per la sua produzione sono lo Chardonnay, il Pinot Noir e Meunier. Per la sua produzione viene effettuata una doppia fermentazione, dapprima del mosto nel tino e poi del vino in bottiglia. Solo in questo modo è possibile ottenere l’autentico champagne. Un altro tipo di bollicine le possiamo trovare con il Prosecco, un vino DOC tipico delle aree del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia. Come si può ben immaginare, il prosecco è tra i vini italiani più esportati al mondo, tant’è vero che potrebbe essere considerato un competitor dello champagne. Ad ogni modo, in commercio è possibile trovare ben tre tipi di prosecco cioè il prosecco dal titolo alcometrico volumico naturale di minimo 10,50% vol., il prosecco spumante con un minimo di 11% vol. e il prosecco frizzante con 9% vol. minimo. Da qui ecco anche i nomi delle varianti brut, extra-dry e dry. I vitigni che sono utilizzati per la produzione di questo vino sono diversi: troviamo anche in tal caso lo Chardonnay ed i Pinot (bianco, grigio e nero).

Come servire lo champagne e le bollicine

Naturalmente per assaporare al meglio lo champagne e le bollicine è fondamentale abbinarli bene: gli champagne Blanc de Blancs sono ideali con tartine di caviale, gamberetti e paté di fois gras. Gli champagne Brut e Brut Rosè, invece, sono perfetti con fritti e prosciutti. La temperatura di servizio ideale é tra gli 8°C e 10°C. Ma come possiamo abbinare il prosecco? Il prosecco è un ottimo vino che possiamo degustare mangiando piatti a base di pesce o crostacei, ma anche antipasti da banco o per un buon aperitivo con salatini. In questo caso, é consigliabile servire il prosecco ad una temperatura di servizio compresa tra i 6°C e gli  8°C così da poter apprezzare gli aromi sprigionati dal vino.