Tutto pronto per il ritorno di Postalmarket

Tutto pronto per il ritorno di Postalmarket

7 Ottobre 2021 0 Di Ilaria

Ci ha fatto compagnia nei lunghi e noiosi inverni degli anni Settanta e Ottanta quando fuori pioveva e non disponevamo degli smartphone che oggi ci intrattengono così intensamente tra un social e l’altro. E ha riempito le nostre case e i nostri armadi di capi che forse hanno lasciato il segno nella nostra memoria. Un po’ per la nostalgia dei tempi passati, un po’ perche sfogliare quel catalogo era tutto sommato uno svago. Stiamo parlando di Postalmarket, leader italiano del settore della vendita per corrispondenza. L’antenato dei moderni marketplace come Zalando e altri, insomma. E che, a dirla tutta, e per usare le parole del suo fondatore, vuole diventare in capo a un anno “l’Amazon italiano”. Ci riuscirà? Noi pensiamo di sì. Ma partiamo dal principio.

Due parole su Postalmarket

Postalmarket apre i battenti nel 1973 sulla scia del modello americano della vendita per corrispondenza. In America erano già maestri nel settore, con Avon Cosmetics in cima alla hit delle aziende più quotate e più floride. Il settore merceologico di riferimento di Postalmarket, che distribuiva nelle edicole un catalogo di suppergiù 50 pagine, era l’abbigliamento, ma non solo. Se il primo catalogo includeva solamente 48 pagine, dovete sapere che con l’andare del tempo il catalogo si fece sempre più ricco, fino a toccare quota 180 pagine e 1800 prodotti acquistabili! Ben presto all’abbigliamento ed ai prodotti tessili si vennero ad affiancare anche videoregistratori, walkman ed altri apparecchi tecnologici di tendenza in quel periodo storico.

LEGGI ANCHE  Dove acquistare all'ingrosso prodotti tipici pugliesi

Che fine ha fatto Postalmarket?

Nel 1983 Postalmarket chiude i battenti. Ma nel 2018 un imprenditore friulano ha rilevato il marchio e ha deciso di far rinascere l’azienda, acquistando con esso anche i domini sui quali poggerà l’ecommerce Postalmarket. Ecommerce? Non temete, il catalogo tornerà! Chi ha avuto modo di prenotare il catalogo cartaceo, infatti, lo riceverà direttamente a casa proprio a partire dal 14 ottobre in poi, data della release del progetto Postalmarket.

Postalmarket catalogo gratis a casa? Nì…

A casa sì, gratis no!

Se fino ad un paio d’anni fa vi eravate abituati a ricevere il catalogo Ikea a casa in forma gratuita, sicuramente sarete rimasti delusi dalla sospensione di questo servizio. Dovete sapere che presto riceverete, di Postalmarket, il catalogo a casa. Ma non gratis: vi arriverà solo se l’avete ordinato e pagato. Qualora non doveste ricevere il catalogo Postalmarket a casa, potete sempre recarvi in edicola (come facevate per Ikea), e acquistare il catalogo Postalmarket in edicola. Al momento non ci risulta che il catalogo sarà gratuito, ma se doveste avere notizie differenti fatecelo sapere. In alternativa, sempre dal 14 ottobre 2021 in poi, potrete visitare il sito di Postalmarket online, che si presenterà come un classico ecommerce. Non ci resta che attendere di fogliare il catalogo Postalmarket 2021 in pdf o online. E magari di decidere di fare qualche acquisto.

LEGGI ANCHE  Pane capovolto a tavola, ecco perché non farlo

Cosa acquistare dal nuovo Postalmarket

Postalmarket si pone come obiettivo quello di diventare un po’ l’Amazon italiano dunque riteniamo che sarà possibile acquistare di tutto un po’. Ci sarà sicuramente l’abbigliamento, ma anche i tessili per la casa, calzature, tecnologia e, non dubitiamo, i prodotti tipici italiani enogastronomici, in particolare prodotti tipici pugliesi. Ecco il motivo per cui ne parliamo qui su questo sito dedicato alla buona gastronomia. Ma vi faremo sapere qualcosa in più dopo il 14 ottobre.