I migliori cocktail a base di gin

I migliori cocktail a base di gin

13 Settembre 2022 0 Di Ilaria

I cocktail a base di gin sono innumerevoli e se sei un appassionato di cocktail non puoi non conoscerli. Ci accingiamo a raccontarteli. Potrai prepararli con i gin più blasonati oppure con quelli che mano a mano approdano sul mercato, o ancora con i prodotti proposti dalle distillerie artigianali che magari si trovano nella tua zona. 

Cocktail a base di gin: quali sono

Citiamo dunque i cocktail a base di gin che dovresti conoscere e saper fare, specie se ami ricevere ospiti o fare feste. Partiamo dal presupposto che il gin è un distillato particolarmente aromatico, con un retrogusto di resina dato naturalmente dal ginepro, e una spinta di volta in volta differente data dai diversi botanicals. I botanicals possono essere sia spezie che erbe aromatiche colte localmente. I cocktail che si andranno a preparare dipendono direttamente anche dal tipo di gin scelto ed usato, più o meno aromatico, fresco o via dicendo.

Ecco quali sono i più famosi cocktail a base di gin

I più famosi cocktail a base di gin che menzioniamo in questa sede sono:

  1. Gin lemon
  2. Gin fizz
  3. Tom Collins
  4. Martini Dry
  5. Tuxedo
  6. Paradise
  7. Alexander
  8. Cocktail Milano
  9. Bramble
  10. Singapore Sling
  11. Negroni
  12. Ramble Gin Fizz
  13. Gin Tonic

Perchè i cocktail a base di gin sono così tanti?

I cocktail a base di gin sono tanti perchè il gin è un distillato davvero molto molto versatile. Si abbina molto bene:

  • all’acqua tonica
  • ai bitter e vermut
  • ai succhi

Che tipo di cocktail si possono preparare con il gin?

Il gin si presta molto bene a dar vita a

  • aperitivi
  • drink da meditazione
  • all day cocktail
LEGGI ANCHE  Cosa succede se mangi molta frutta?

Conosciamo da vicino alcuni cocktail a base di gin

Conosciamo ora più da vicino alcuni cocktail a base di gin.

Gin Tonic

Il gin tonic è un drink molto semplice e molto alla moda. Si prepara con gin e tonica, alla quale si può aggiungere una fettina di limone. Quanto alle dosi, l’ideale è usare 3 parti di tonica e 1 di gin.

Negroni

E’ un cocktail di gran lunga più complesso del gin tonic. Si prepara con un terzo di gin, un terzo di bitter e un terzo di vermut dolce. E’ un cocktail impegnativo, erbaceo, resinoso e avvolgente.

Dry Martini

Si prepara con gin e dry vermouth. Le dosi sono abbastanza personalizzabili, a seconda dei gusti.

Gin Fizz

E’ un cocktail a base di gin decisamente fresco e gradevole. Si prepara con gin, soda, succo di limone e zucchero. E’ un drink estivo, rinfrescante e divertente!

White Lady

E’ simile al gin fizz ma contiene triple sec al posto dello zucchero. Dunque si shakerano gin, succo di limone e triple sec (un distillato all’arancia). Ricorda vagamente il Margarita, ma al posto della tequila troviamo il gin. Più sofisticato!

Gin gin mule

Se conoscete il Mosco Mule, ebbene, questa ne è una variante. Contiene, evidentemente, il gin!  Si prepara con gin, ginger beer, zucchero, menta, succo di lime, e soda se la ginger beer che usate non è gasata.

Gin Alexander

Si prepara con una parte di gin, una di panna e una di crema di cacao. Un drink avvolgente per le serate fredde!

LEGGI ANCHE  Covid, il grasso aiuta?

Bramble cocktail

Il Bramble cocktail nasce nel 1980. Contiene liquore alle more, gin, limone e zucchero. Davvero irresistibile, perfetto per un aperitivo superlativo!

Monkey Gland cocktail

Inventato all’Harry’s Bar di New York, questo cocktail rende onore allo scienziato che per primo trapiantò un pezzetto di tessuto di scimmia sull’uomo, Serge Abrahamovitch Voronoff. Si prepara con gin, arancia, assenzio e granatina!

John and Tom Collins

Si tratta di due cocktail che hanno fatto la storia dei cocktail nel mondo. Il Tom Collins si prepara con gin dolce, mentre il John Collins con il gin secco. Entrambi si preparano con gin, succo di limone, sciroppo di zucchero, soda, angostura.

Clover Club cocktail

Un drink tutto sommato semplice, ma anche coreografico per la presenza in superficie di una bellissima schiuma. Si prepara con gin, sciroppo di lampone, limone e albume. Come cocktail è spartano, ma aromatico e la schiuma sopra è spettacolare.

Last Word cocktail

E’ un cocktail nato in America ai tempi del Proibizionismo. Si compone di gin, maraschino, limone e chartreuse verde.

Bijou cocktail

Il Bijou cocktail, pensate, affonda le sue radici nel 1809, più di un secolo fa! Per prepararlo vi serviranno gin, vermut dolce, organge bitter e chartreuse verde!

Ramos gin Fizz

E’ un drink storico per la preparazione del quale vi serviranno diversi ingredienti. Eccoli: gin, succo di limone e lime, sciroppo di zucchero, panna fresca, albume d’uovo, acqua di fiori di arancio, estratto di vaniglia e soda.

LEGGI ANCHE  Dieta delle proteine, come funziona

Gin Lemon

E’ il classico cocktail dei giovani, semplicissimo e facile da fare. Vi serviranno gin e sweet and sour, con un bel pò di ghiaccio! Un terzo di gin, due terzi di sweet and sour.

Sweet Martini/Gin and It

Questo cocktail è un ottimo dopo cena. Si prepara con gin e un po’ di vermouth dolce. E’ una versione più dolce del Martini classico. Da provare!

Vesper

Ed ora immergiamoci nell’atmosfera dell’agente segreto 007 e scopriamo un cocktail che viene dritto dritto dag Casino Royale. Attenzione però all’uso dello shaker, perché questo cocktail deve essere agitato e non mescolato: shaker, not stirred! Ottimo come aperitivo, si prepara con gin, vodka e kina lillet. Quest’ultimo è un vermouth francese che sfortunatamente non si produce più! James Bond dovrà cambiare cocktail!

Aviation cocktail

Anche questo cocktail ha una storia abbastanza antica ed ormai non lo prepara più nessuno. Si prepara con gin, limone, zucchero e, pensate la crème de violette.

French 75 cocktail

Con il French 75 cocktail si va di champagne! E’ un drink che è rimasto nella leggenda e si prepara con champagne, limone, zucchero e gin. Molto sofisticato ed elegante!

Tuxedo cocktail

Gin, vermut dry, maraschino, assenzio e orange bitter danno vita al Tuxedo, un coktail molto equilibrato e gradevole. Da provare!

La carrellata dei cocktail a base di gin termina qui. Ci auguriamo che abbiate trovato alcuni spunti utili per dar vita ai vostri cocktail da offrire agli amici o da ordinare quanto prima in occasione di una serata fuori!