I dolcificanti fanno ingrassare?

I dolcificanti fanno ingrassare?

10 Ottobre 2022 0 Di Ilaria

Dolcificanti, cosa c’è da sapere? Dovete sapere che il gusto dolce è percepito in bocca ma non solo. Anche il nostro intestino “sente” il dolce dei cibi dolci che ingeriamo! Questo accade perchè è proprio come tanti dicono: l’intestino è il nostro secondo cervello, oltre che il nostro organo sensoriale più grande! Ma mentre in bocca il dolce è percepito coscientemente da noi, che lo gustiamo ed apprezziamo, l’intestino percepisce la dolcezza al netto della nostra coscienza o volontà. Cosa vogliamo arrivare a dire con questo?  Scopriamolo subito. E scopriamo, soprattutto, perchè se l’obiettivo è dimagrire, esagerare coi dolcificanti artificiali non è mai una buona idea. 

Dolcificanti naturali e dolcificanti artificiali

Glucosio, galattosio e fruttosio sono alcune molecole presenti naturalmente in molti cibi. E sono responsabili della sensazione di dolce che noi percepiamo in bocca ma anche nel nostro intestino, dove, come detto, ci sono dei recettori capaci di percepire la dolcezza dei cibi. E’ considerato dagli esperti una sorta di sesto senso capace di registrare tutte le stimolazioni date dagli alimenti che vi transitano.

Cosa succede quando ingeriamo dolcificanti artificiali e non carboidrati dolci naturali (cioè galattosio, fruttosio e glucosio?) L’intestino è perfettamente in grado di percepire il sapore dolce anche dei dolcificianti artificiali. Dovete sapere che i recettori del sapore dolce presenti nell’intestino, se stimolati da dolcificanti naturali o artificiali che siano, contribuiscono alla secrezione dell’insulina e di conseguenza favoriscono il metabolismo dei carboidrati.

LEGGI ANCHE  Cosa succede a chi mangia pizza tutte le sere?

Insomma, anche i dolcificanti artificiali influenzano il metabolismo. Pur non avendo calorie!

Esempi di dolcificanti artificiali

Tra i dolcificanti artificiali menzioniamo
Aspartame, Saccarina, Fruttosio, Alitame, Sucralosio, Ciclammato, Xilitolo, Sorbitolo, Mannitolo, Maltitolo, Lactitolo, Isomalto, Stevia. Anche i dolcificanti naturali alzano la glicemia post prandiale.
Questo cosa significa? Che anche se i dolcificanti artificiali non hanno calorie, sono perfettamente capaci di stimolare le nostre cellule sensoriali intestinali contribuendo ad accumulare grasso corporeo.
Insomma, possiamo dire che anche se non hanno calorie, i dolcificanti artificiali non fanno ingrassare direttamente, ma possono stimolare una insulino resistenza capace di farci accumulare grasso corporeo e predisponendoci all’insorgenza del diabete di tipo II.