Cosa succede se non mangi per perdere peso

Cosa succede se non mangi per perdere peso

8 Marzo 2022 0 Di Marco

Cosa succede se non mangi per perdere peso? Questa domanda è un po’ da un milione di dollari. Ma facciamo un passo indietro. Il nostro organismo è una complessa macchina che per funzionare correttamente ha bisogno di una serie di nutrienti fondamentali. Tra i quali figura ovviamente anche l’acqua. Carboidrati, proteine, grassi, zuccheri, vitamine, tutto ha un ruolo nel delicato equilibrio per la sopravvivenza. Eppure capita di esagerare con uno o con l’altro dei nutrienti e di finire per ingrassare. E allora si decide repentinamente di fare marcia indietro. E, spesso senza consultare un medico o un nutrizionista, si finisce per decidere di mangiare il meno possibile o di non mangiare per nulla. Vediamo oggi cosa succede se non mangi per perdere peso. Si perde peso davvero? E quanto è possibile resistere? E’ possibile che il nostro organismo scompensi in qualche modo? Vediamo di fare chiarezza sul tema. 

Cosa succede se non mangi per perdere peso?

Sulle pagine di questo magazine abbiamo avuto più volte occasione di menzionare il digiuno e il digiuno intermittente come opzioni interessanti per perdere peso con efficacia. Se non mangi per perdere peso per alcune ore al giorno oppure per un giorno ogni tanto, non solo brucerai gli adipociti (cioè le cellule adipose) che si trovano in eccesso nel tuo corpo, ma otterrai anche diversi benefici. Tra questi,

  • migliorare la salute e il benessere del tuo cuore
  • combattere i tumori (non tutti e non in modo definitivo, ma il generale conviene sapere che i tumori si nutrono di zuccheri, dunque mangiando nutriamo anche i tumori)
  • implementare le funzioni cognitive
LEGGI ANCHE  Metodo Meta, come dimagrire davvero

L’importante è sempre mantenere un’adeguata idratazione del corpo. Laddove il corpo è bene idratato, il digiuno può funzionare e ha un senso. I protocolli di digiuno intermittente sono diversi e si va da quelli che alternano brevi periodi di digiuno a brevi periodi di alimentazione, a quelli che prevedono invece lunghi periodi di digiuno. Se non l’avete mai fatto, evitate di provare i lunghi periodi di digiuno senza esperienza. Provate invece a digiunare qualche ora, un poco per volta. La domanda iniziale posta in questo articolo era tuttavia: cosa succede se non mangi per dimagrire? Vediamo quindi cosa succede se non si mangia per periodi più prolungati.

Cosa succede se non mangi per più di due giorni

Chi è più pratico di digiuno intermittente riesce a non mangiare anche per due giorni consecutivi, introducendo ovviamente acqua, thè, caffe nero. Certo, se il sovrappeso supera i 10 kg, due giorni non saranno sufficienti e sarà necessario organizzarsi per un digiuno più prolungato. Il digiuno prolungato va eseguito sotto assistenza medica. Oltre i 3 giorni senza cibo, il corpo comincia non solo a dimagrire, ma anche ad indebolirsi, e questa è l’altra faccia della medaglia. Dunque virus e batteri saranno più liberi di attaccarci, vedendoci indeboliti.

Cosa succede quando smettiamo di mangiare, dopo 72 ore e oltre

Quando smettiamo di mangiare, il nostro corpo comincia ad andare ad attingere alle sue riserve di grasso. Che poi è il nostro obiettivo. Dunque, trascorse alcune ore, si innesca un processo chiamato chetosi: il corpo non riesce a reperire dal cibo l’energia di cui ha bisogno e quindi comincia ad attingere alle sue riserve:

  1. dapprima andrà a cercare eventuali riserve di zucchero: questo accade nelle prime 72 ore in cui non si mangia nulla: in questa fase si perderanno anche 900 grammi al giorno, ma dovete considerare che la maggior parte di questa perdita di peso è dovuta alla perdita di liquidi in eccesso e di sale:
  2. poi andrà ad attingere agli accumuli di grasso, che è la fase che interessa a noi se desideriamo dimagrire: il consiglio è quello di non mangiare per una settimana, sentendo sempre il parere del medico. Una settimana ogni tanto di digiuno è un toccasana per il corpo, che si rigenera totalmente e subisce una vera e propria purificazione;
  3. infine, non trovando altro, comincerà a consumare le proteine.
LEGGI ANCHE  Come dimagrire con l'autofagia

La terza fase, quella del consumo delle proteine, si verifica solitamente dopo due settimane di digiuno. Questa fase è pericolosa in quanto i tessuti cominciano a degradarsi, si ha una perdita di massa muscolare, si perde concentrazione, insorgono mal di testa. Dunque se ti chiedi cosa succede se non mangi per perdere peso, sappi che è bene non arrivare mai alla terza fase or ora descritta.

Quanto ci vuole a perdere 10 kg di peso?

In generale, per perdere 10 kg di peso in modo sano, senza farsi del male e senza mettere a repentaglio la propria salute, ci vogliono dai 3 ai 5 mesi. Vi consigliamo sempre di consultare il vostro medico ed evitare il fai da te.