Cosa succede se mangi la muffa?

Cosa succede se mangi la muffa?

28 Aprile 2022 0 Di Ilaria

Siamo tutti d’accordo che se un cibo ha fatto la muffa, evidentemente non è più commestibile. Ma può capitare di non accorgersene e, invece che gettarlo nell’immondizia, lo portiamo alla bocca. Magari sovrapprensiero. Ebbene, vediamo oggi cosa succede se mangi la muffa. Da premettere, ovviamente, che alcuni formaggi e latticini hanno la muffa in sè in quanto “prevista”. Nessuno si sognerebbe mai di gettare o non mangiare del gorgonzola! Diverso è il caso della muffa che si forma sul pane oppure sulla frutta. Vediamo dunque di affrontare l’argomento.

Che sapore ha la muffa?

Prima di rispondere alla domanda “cosa succede se mangi la muffa”, partiamo da principio. Cominciamo col dire che la muffa non ha per niente un buon sapore. Dunque, al di là dell’incidente casuale, nessuno si sognerebbe mai di mangiare la muffa o nè tantomeno di gradirla. Detto questo, la muffa ha un sapore di qualcosa di marcio, sporco e umido. Qualcosa che una volta in bocca non dà una sensazione per nulla piacevole, insomma.

Frutta o pane ammuffito: sono pericolosi?

Gli alimenti con la muffa o ammuffiti non sono ammuffiti solamente in superficie ma anche in profondità. Detto questo, non basterà togliere la parte superficiale per poi mangiare quella sottostante. In realtà, tutto il cibo è da considerarsi “contaminato”. I cibi ammuffiti contengono diversi batteri e anche diverse tossine che il nostro organismo non gradisce. Ma che, ad onor del vero, è in grado di gestire senza troppi “drammi”. dunque se vi state domandando “cosa succede se mangi la muffa”, in realtà oltre alla sensazione di grande disgusto che proverete in bocca, al vostro corpo non succederà nulla di particolarmente grave. Questo a patto che sia un piccolo incidente, (un boccone, per esempio), e che voi non consumiate un intero alimento ammuffito!

LEGGI ANCHE  Troppi zuccheri? Il tuo corpo ti avverte, ecco come

Cosa succede se mangi la muffa?

Dunque abbiamo visto che cosa succede se mangi la muffa. Di fatto, poco o niente. Ma si sa che nella vita ci sono sempre dei “ma”. Esistono dei cibi che, se consumati ammuffiti, possono regalarvi qualche piccola brutta avventura. Come una intossicazione alimentare, diarrea, nausea, persino febbre. Questo ovviamente non dipende dai cibi, ma dal tipo di muffa e di conseguenza di tossina che state ingerendo. Se bevete tè verde con la muffa o yogurt con la muffa potreste non sentirvi troppo bene. Ovviamente non stiamo parlando di piccole porzioni, ma di porzioni intere. I sintomi che potreste sperimentare sono:

  • disturbi gastrointestinali (nausea, vomito, diarrea)
  • febbre

Cosa succede se la marmellata fa la muffa?

Molte persone pensano che quando la marmellata nel frigorifero fa la muffa sia sufficiente togliere la parte superficiale (quella ammuffita, appunto)  e consumare quella sottostante. In realtà le tossine della muffa che si crea nella marmellata sono dannose e pericolose per l’uomo. Meglio buttare nell’immondizia tutto il vaso!

I cibi con la muffa sono cancerogeni?

Ebbene, alcuni cibi con la muffa sono cancerogeni. Alcune tipologie di muffe sono formate da funghi aspergilli. Questi aspergilli producono delle tossine chiamate aflatossine, che sono a loro volta molto pericolose per il fegato. Si sviluppano nei cibi mal conservati (conservati a temperature troppo elevate e ad un tasso di umidità oltre l’80%). Si sviluppano tipicamente nei seguenti cibi:

  • cereali
  • legumi
  • frutta secca
  • arachidi
  • spezie
  • granaglie
LEGGI ANCHE  Diuretici naturali, quali sono?

La Comunità Europea vigila attentamente al fine di non immettere sul mercato cibi contaminati da aflatossine. Ma è sempre bene prestare attenzione a tutto sia quando si fa la spesa, sia quando si conservano i cibi a casa.

Ecco risposto alla domanda “cosa succede se mangi la muffa”. Nel dubbio, gettate l’alimento nell’immondizia!