Arriva la dieta Mind, pensata per coccolare il cervello

Arriva la dieta Mind, pensata per coccolare il cervello

28 Settembre 2021 0 Di Ilaria
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Abbiamo parlato spesso della dieta chetogenica e di altre tipologie di diete pensate per mantenere in forma il corpo e perdere qualche chilo eliminando i grassi in eccesso. Il panorama delle diete è effettivamente molto vasto. Oggi vogliamo spendere due parole su una dieta nuova ed originale pensata per prendersi cura del nostro cervello. Pensavate che bastasse fare le parole incrociate per prendersi cura del cervello? Ebbene no. Vediamo dunque in cosa consiste la dieta Mind. 

Il declino cerebrale non è un processo improvviso per il quale da un giorno all’altro vi alzate dal letto un po’ – passateci il termine “rimbambiti”. E’ un processo lento ed inesorabile del quale spesso non vi rendete conto. Interessa la vostra memoria, la vostra capacità di reagire agli stimoli, e vi lancia piccoli messaggi piano piano. Un declino che ha inizio in età adulta e vi accompagna sino all’età avanzata. E così come è importante prendersi cura del proprio corpo, per mantenere inalterate le funzioni motoria, visiva, e molte altre, allo stesso modo la funzione cognitiva è indispensabile. Per arrivare alla terza età con la prontezza di spirito, la vivacità mentale, la memoria necessarie per stare bene. D’altronde, i progressi della medicina hanno dilatato a dismisura l’aspettativa di vita media di ciascuno di noi. Ed arrivare alla terza età al meglio delle proprie facoltà mentali è d’obbligo. Per curare i propri hobby, per prendersi cura dei nipotini e molto altro. E allora, come fare? Un valido aiuto ci arriva proprio dalla buona tavola con la nuova dieta Mind. Conosciamola subito.

Cos’è la dieta MIND

Tanto per cominciare, Mind vuol dire sì mente, ma è anche un acronimo. Sta per Mediterranean Dash Intervention for Neurodegenerative Delay. Ovvero, dieta per ritardare il declino neurovegetativo. Un nome davvero altisonante per un modello alimentare che promette davvero bene. Di fatto, questa dieta è un “mix” tra due diete molto famose: la dieta Dash e la dieta Mediterranea. A mettere a punto questa dieta, un team di studiosi di Chicago, che l’hanno poi divulgata e proposta su una prestigiosa rivista di settore dedicata alla patologia dell’Alzheimer. Pensate che anche se noi ne stiamo parlando solamente oggi, lo studio di questa dieta Mind è iniziato addirittura nel 1997.

Come funziona la dieta MIND

Vediamo dunque come funziona la dieta Mind.

1 – E’ necessario consumare d’abitudine i seguenti alimenti sani

  • verdure a foglia, che sono preziose anche per combattere il colesterolo cattivo
  • altre verdure non a foglia: sono ricche di antiossidanti come luteina, zeaxantina e carotenoidi preziosi per contrastare lo stress ossidativo
  • frutta secca: sono ricchi di olii sani e preziosi per la salute di tutto il corpo
  • frutti rossi e di bosco
  • legumi
  • cereali integrali
  • pesce: è ricco di omega tre e favorisce il buon andamento delle funzioni cerebrali
  • carne bianca
  • olio extravergine di oliva
  • vino

2 – E’ necessario evitare o mangiare con meno frequenza

  • carni rosse
  • grassi animali
  • formaggi
  • fritti e cibi spazzatura
  • dolciumi e caramelle

3 – Come alimentarsi tutti i giorni con la dieta Mind

  • consumare tre porzioni di cereali integrali (per esempio una fetta di pane integrale, una tazza di quinoa e una di riso integrale), due piatti a base di verdura (uno cotto e uno crudo), un bicchiere di vino, noci o frutta secca.
  • pollame ogni due giorni
  • pesce almeno una volta la settimana
  • due volte la settimana frutti di bosco. I mirtilli, in particolare, sono molto preziosi per la salute cerebrale.

Se non avete la necessità di perdere peso ma al contrario volete coccolare tutto il vostro corpo contrastando l’invecchiamento cerebrale, fate dunque il pieno di cibi sani seguendo la dieta MIND e consumate molti cibi contenenti antiossidanti, carotenodi, vitamine, minerali. Non scordate, inoltre, di bere molta acqua, almeno un litro e mezzo al giorno.